Ufficio IAT   800545333

I vincitori del XXII Concorso di Ceramica Mediterranea

Due i vincitori, una borsa di studio assegnata per la 22esima edizione del Concorso di Ceramica Mediterranea di Grottaglie: Stefano Monteforte con “La tradizione a tavola” per la categoria Ceramica d’arte; Mariarosaria Caramia con “Cummà Francesca e Zì Giretta” per il premio speciale Giovane ceramista.

Assegnata la borsa di studio alla studentessa del Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie Galiano Laura con la sua opera “Avocadonia”.

La Giuria, presieduta dall’Avv. Ciro Alabrese, Sindaco di Grottaglie era composta dalla Dott.ssa Antonella Millarte, Giornalista e coordinatore della “Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata”; dalla Dott.ssa Laura Masiello, Funzionario Archeologo della Soprintendenza Archeologia della Puglia e dalla dott.ssa Daniela De Vincentis, responsabile Settore Cultura – Turismo e Musei del Comune di Grottaglie.

Il premio “Ceramica d’arte” è stato assegnato al ceramista grottagliese Stefano Monteforte, per la variegata riproposizione delle forme tradizionali ceramiche, espressione della gioia conviviale, esaltata dalla vivida resa cromatica del ricco graffito floreale.

Tra i 13 partecipanti ad eccellere nel premio “Giovane Ceramista” è stata l’artista Mariarosaria Caramia con l’opera “Cummà Francesca e Zì Giretta”. La Commissione ha ritenuto di attribuire un premio per la purezza delle forme e per la rievocazione dell’antico rituale della condivisione del desco, reso mediante forme e colori della tradizione.

La commissione, all’unanimità, ha inoltre ritenuto di segnalare le seguenti opere in concorso per l’originalità e l’interpretazione tecnica: Ciotola sciacquadita dell’artista Antonella Adinolfi di Cava de’ Tirreni, Tutti a tavola dell’artista grottagliese Paolo Carriere, Acquario in tavola dell’artista Pasquale Liguori di Vietri sul Mare e Coppa Mediterranea dell’artista Barbuto Fulvia di Cava de’ Tirreni.

La Mostra della Ceramica di Grottaglie – promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottaglie con il patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, il patrocinio della Provincia di Taranto, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’Associazione Italiana Città della Ceramica (AICC) – è una rassegna che, sin dal 1971, anno della sua nascita, ha rappresentato un importante momento di incontro, confronto e sollecitazione di natura artistico – culturale nel panorama dell’arte ceramica di area mediterranea. Negli anni la rassegna ha assunto forme e significati diversi: nata come mostra dell’arte e dell’artigianato grottagliese è diventata poi mostra-mercato; successivamente, ha assunto nuove finalità e significati estetico – commerciali, filtrati oggi dalla ricerca e sperimentazione tecnica e formale.

La Mostra di Ceramica ha inoltre ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica quale riconoscimento del suo valore artistico e culturale.

Il tema proposto per il XXII Concorso di Ceramica Mediterranea è Ceramica Conviviale.

“La ceramica conviviale, – afferma il Sindaco, Ciro Alabrese – è la ceramica di ogni giorno: un tema intrigante quanto appassionante. Credo che la grandezza dei nostri ceramisti, di generazione in generazione, sia stata esattamente quella di aver saputo coniugare arte, gusto estetico e funzionalità racchiuse sapientemente in un manufatto, come ad esempio un piatto, divenuto poi un oggetto di culto e reso famoso in tutto il mondo. Per questo – continua il Sindaco – mi sembra doveroso rendere omaggio alla nostra ceramica d’uso quotidiano e farla diventare tema di riferimento per questo 22° Concorso della nostra ceramica.”

 Le opere partecipanti al Concorso saranno oggetto della Mostra della Ceramica 2015 che si terrà nelle sale superiori del Castello Episcopio e nel suggestivo Giardino Giacomo d’Atri.

L’esposizione è visitabile fino al 20 settembre 2015 tutti i giorni, compresi i festivi, ad ingresso libero, con i seguenti orari: la mattina dalle 10.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 17.00 alle 21.00, tutti i sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 23.

Categories: NewsTags: