Ufficio IAT   800545333

I vincitori della Mostra della Ceramica 2016

XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea, vince l’immagine della Puglia Terra d’Accoglienza.

Ha riscosso grande successo l’inaugurazione della Mostra della Ceramica di Grottaglie, giunta alla sua XXIII edizione. Il taglio del nastro ieri sera in un gremito Castello Episcopio che, per l’occasione si è animato dei sapori inconfondibili di una Terra, la cui capacità artistica ha ormai oltrepassato i confini locali, divenendo, di fatto, un riferimento, per l’Arte della Ceramica, a livello internazionale. A conferma di tutto ciò, la Rassegna Espositiva 2016, che rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 18 Settembre, è stata insignita di un ulteriore e prestigioso riconoscimento, attraverso una Menzione d’Onore, giunta dalla Presidenza della Repubblica, una Medaglia, che esprime il Premio di Rappresentanza del Capo dello Stato, a testimonianza della valenza culturale dell’Evento, ormai di grande e risaputo interesse per il settore della Cultura nel nostro Paese.

A seguire, i Premiati di questa Edizione:

1° Premio (Ceramica d’Arte)

Vincenzo Del Monaco (Grottaglie)
Titolo dell’opera: “Vento e Accoglienza” Premio: 3000 euro
Motivazione: Per la forma rigonfia della vela stilizzata nelle linee e nella resa tecnica. Immagine che simula l’abbraccio umanitario di una terra amata per bellezza ed accoglienza.

2° Premio (Giovane Ceramista)

Massimiliano Quaranta (Grottaglie)
Titolo dell’opera: “ Combinazioni suggestive” Premio: 1500 euro
Motivazione: Per la ricca interpretazione ceramica che rappresenta la dinamicità delle combinazioni del vivere odierno mediante colori, espressioni e immagini della Puglia.3° Premio (Istituti Scolastici)
Claudia Notaristefano (Liceo De Ruggieri – Massafra)
Titolo dell’opera: “ Il nostro Oro” Borsa di Studio: 500 euro
Motivazione: Per la capacità di riportare in ceramica i colori e la forma dell’ulivo e per la composizione densa di colori e di riflessi aurei.

Due le Segnalazioni Speciali:

Opera “Ricordo di un viaggio” di Vittorio Zitti (Aqui terme –Al)
Opera “Puglia, bellezza intramontabile” di Vito Cofano (Paola- Cs)Nella Giuria, il Sindaco Ciro Alabrese, la Direttrice del Museo della Ceramica, Daniela De Vincentis, l’Ass.Tecnico-Scientifico del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Rosa Zampa, il Giornalista Rai, Salvatore Catapano.
La Mostra, com’è noto, mira alla promozione di una forma artistica che da secoli rappresenta una delle maggiori produzioni artigianali della Ceramica Grottagliese, punto focale di una tradizione conosciuta in tutto il mondo. All’interno dell’insieme espositivo, una selezione di artisti nazionali si è trovata ad interagire con le opere locali, attraverso manufatti ispirati alle forme tradizionali, rivisitati attraverso linguaggi artistici innovativi. Il tema scelto quest’anno è Suggestioni e Colori di Puglia, con l’evidente obiettivo di rappresentare le peculiarità e caratteristiche territoriali, ambientali e naturalistiche della Terra Pugliese, traducendo artisticamente le percezioni, le impressioni, le emozioni suscitate da questa splendida regione.

Per ciò che riguarda i criteri espositivi, la Mostra si articola nelle seguenti Sezioni:

– la Sezione Speciale, dedicata alle antiche attestazioni della Ceramica di Area Jonico – Salentina;
– la Sezione di Ceramica Contemporanea, costituita dalle opere inserite nel XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea, realizzate da numerosi artisti provenienti dai più noti Centri Ceramici Italiani e Stranieri. In particolare, per ciò che riguarda l’ubicazione, la Sezione Speciale è collocata nelle Sale nobili e negli spazi esterni del Castello, mentre le opere contemporanee – costituenti il XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea – sono collocate nel Giardino Giacomo d’Atri.
L’Edizione 2016 è stata ulteriormente arricchita da una specifica Sezione, interamente dedicata alle Opere del Prof. Francesco Galeone (Classe 1936), nome che ricorda la grande Arte della Ceramica Grottagliese, che negli anni ha varcato i confini locali, ottenendo riconoscimenti di alto prestigio. Galeone ha insegnato presso l’Istituto d’Arte di Grottaglie dal 1962 al 1994. Molti dei suoi lavori sono conservati nel Museo Didattico delle Maioliche dello storico Istituto Statale d’Arte, oggi Liceo Artistico di Grottaglie. Attualmente prosegue nella sua attività professionale, all’interno del suo Studio d’Arte, nel Quartiere delle Ceramiche.
Nella Sezione, oltre ai manufatti che rappresentano il suo percorso formativo artistico, si possono apprezzare alcune Opere donate allo stesso Museo. Parliamo, nello specifico, del Pumo Maiolicato con Natività (2015), la Ciarla in maiolica policroma con coperchio (1989), Vittorio Emanuele II a cavallo(2010), Giuseppe Garibaldi a cavallo (2010).

Chiudo il mio Mandato inaugurando questa Edizione 2016 della Mostra della Ceramica, fiero del fatto di aver portato avanti il mio compito con onestà e trasparenza, cercando di fare il massimo per la mia Città, compreso l’impegno profuso per la valorizzazione di questo grande ed apprezzato evento culturale, foriero di nuovi passaggi generazionali, in favore di un arricchimento artistico e turistico del territorio“. – Ha dichiarato il Sindaco Ciro Alabrese, durante la Cerimonia di Inaugurazione.

Categories: NewsTags: ,