Ufficio IAT   800545333

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola

All’interno della chiesa, degni di nota, la tela sull’altare maggiore raffigurante la Madonna delle Grazie (XVIII secolo) ed il pavimento maiolicato del presbiterio comunemente ascritto al XVIII secolo ed attribuito al maestro ceramista Ciro La Pesa.

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola

All’interno della chiesa, degni di nota, la tela sull’altare maggiore raffigurante la Madonna delle Grazie (XVIII secolo) ed il pavimento maiolicato del presbiterio comunemente ascritto al XVIII secolo ed attribuito al maestro ceramista Ciro La Pesa.

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola

All’interno della chiesa, degni di nota, la tela sull’altare maggiore raffigurante la Madonna delle Grazie (XVIII secolo) ed il pavimento maiolicato del presbiterio comunemente ascritto al XVIII secolo ed attribuito al maestro ceramista Ciro La Pesa.

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola

All’interno della chiesa, degni di nota, la tela sull’altare maggiore raffigurante la Madonna delle Grazie (XVIII secolo) ed il pavimento maiolicato del presbiterio comunemente ascritto al XVIII secolo ed attribuito al maestro ceramista Ciro La Pesa.

P N

La Chiesa e il Convento di San Francesco di Paola

Il complesso dei Paolotti sorge a pochi passi dal centro storico, sulla stessa strada che dal paese conduce al santuario della Mutata. Ne fanno parte la chiesa, intitolata alla Madonna delle Grazie e l’annesso convento, edificati nel XVI secolo per volere dell’Ordine dei frati Minimi devoti a San Francesco di Paola. Il terremoto del 1711 poco o nulla risparmiò del complesso originario che venne ben presto ricostruito secondo i dettami del nuovo gusto barocco.
La chiesa presenta una facciata sobria ed austera, tripartita da lesene e sormontata da un timpano spezzato. Divide il prospetto una poderosa trabeazione al disotto della quale troviamo un raffinato portale lunettato in pietra locale, probabilmente del ‘500, che risulta essere bilanciato, nell’ordine superiore, da un ampio finestrone. L’interno è ad un’unica navata, con cappelle laterali in stile barocco, tre per lato.
Dell’annesso monumentale convento, degni di nota sono il refettorio, costruzione settecentesca di gusto sobrio, ed il cinquecentesco chiostro: questo risulta articolato su bracci porticati retti da venti arcate a tutto sesto su colonne doriche. Trentadue le lunette affrescate con scene della vita di San Francesco di Paola ed una raffigurante l’albero genealogico dell’Ordine recante il cartiglio con l’autore, Benardino Greco da Copertino e l’anno, il 1723.

Indirizzo: Via XXV luglio, 94 – 74023
Telefono: (+39)800545333 – (+39)0995623866
E-mail: sportelloturistico@comune.grottaglie.ta.it

Dove si trova

Fonti: A cura della redazione e del Comune di Grottaglie – Assessorato Turismo, itinerari culturali, arredo urbano e marketing della ceramica artistica e artigianale. 11/10/2012

La Chiesa di San Francesco De Geronimo

La Chiesa di San Francesco De Geronimo

Edificata nel 1832 e proclamata Santuario nel 1941, la chiesa è dedicata al santo di origini grottagliesi Francesco de Geronimo, di cui ne conserva le spoglie e la casa natale.

LEGGI

Il Quartiere delle ceramiche

Il Quartiere delle ceramiche

Uno scenario unico al mondo: nel fossato di un castello del 1400, da centinaia di anni, artigiani ceramisti plasmano e decorano l'argilla.

LEGGI

Il Museo della Ceramica

Il Museo della Ceramica

Ospitato presso il Castello Episcopio e' il più importante museo pugliese sul tema dell'arte delle ceramiche e rappresenta il connubio tra quest'antichissima arte e la cittadina jonica.

LEGGI